Una bolla temporale, con dentro questi vent’anni di storia e la nostra vita

Scajola indagato per mafia. Berlusconi ai servizi sociali di lusso. Repubblica che intervista a Beirut il prigioniero politico Dell'Utri. Il senatore Grillo in mezzo agli impicci dell'Expo a Milano ma non indagato - non sia mai - a Roma per gli impicci sul raddoppio (e non solo) del porto di Ostia. Greganti, da quello che … Leggi tutto Una bolla temporale, con dentro questi vent’anni di storia e la nostra vita

Scivola via il Caimano e si trascina dietro L’Italia (e frammenti di un libro)

Scivola via Missing di Bruce Springsteen, le cose da fare che si accumulano e non si riescono ad affrontare. Questi anni che di peggio non se ne riescono a ricordare. Queste solitudine che si incrociano, si sfiorano, si dividono. Queste idee che rimangono astrazioni, incompiute, abbozzi, e non si fanno azione, voce, dialogo, conflitto. Scivola … Leggi tutto Scivola via il Caimano e si trascina dietro L’Italia (e frammenti di un libro)

Cronaca di una manipolazione annunciata. Da Niscemi al governo fino a Lady D

Cronaca di una manipolazione annunciata. Potrebbe esseere il titolo di un romanzo, è invece la storia di questa estate di sentenze, chiacchere, intimidazioni, fatica, incompetenza, smascheramenti, delusioni. A farne i conti, della pochezza irresponsabile della politica e dell’informazione, quel poco di movimenti (veri e non padronali) che è sopravvissuto al berlusconismo, alle repressioni e alla … Leggi tutto Cronaca di una manipolazione annunciata. Da Niscemi al governo fino a Lady D

Il re è comunista, di destra ovviamente

Re Giorgio colpisce ancora approfittando della collettiva disattenzione. Blinda il governo Letta da lui voluto, costruito e imposto da un lato e dall'altro apre un piccolo (ma già abnorme) spiraglio alla possibilità di una grazia per Berlusconi. E il messaggio è stato colto dal cauto l'avvocato dell'ex premier Franco Coppi, in un'intervista al Corriere della … Leggi tutto Il re è comunista, di destra ovviamente

Le larghe disattese

Lo capirebbe anche un bambino. Berlusconi non ha alcuna intenzione di tenere in piedi il governo Letta per l'intera legislatura e neppure per quell'anno e mezzo necessario, secondo il premier e il presidente della Repubblica, per condurre in porto le riforme. Il cavaliere non ha la minima intenzione di permettere a questo esecutivo di raggiungere … Leggi tutto Le larghe disattese

Aspettando una sentenza. Sapendo che si sta solo prendendo tempo

È oggi la sentenza della corte costituzionale sul "legittimo impedimento". Silvio Berlusconi, se non venisse riconosciuta una sorta di "buona condotta politica" si troverebbe costretto a alzare ancora di più il tiro contro la magistratura pur di non riconoscere la pioggia di pesantissime ulteriori sentenze che a pioggia gli pioverebbero sul capo: Ruby, diritti Mediaset … Leggi tutto Aspettando una sentenza. Sapendo che si sta solo prendendo tempo

Un sabato italiano dove l’unico che sorride è Berlusconi

Come faceva quella canzone sul "sabato italiano"? Mi viene in mente il ritornello o poco più. Ma oggi comunque è sabato, ed è un sabato italiano DOC da ventennio berlusconiano. Qualcosa che avevamo per un breve periodo sperato di non vedere più e invece... E invece questo sabato vede in piazza Berlusconi e il Pdl … Leggi tutto Un sabato italiano dove l’unico che sorride è Berlusconi

Il Pd che si immola sui suoi conflitti interni. Trascinandosi dietro l’idea di sinistra e immobilizzando il cambiamento

Poche righe. Di totale pessimismo. Non ho alcuna speranza che il Pd, a partire dall'assemblea nazionale di domani, sia in grado di individuare un percorso per uscire dalla palude in cui, con le proprie mani, si è cacciato. Troppi conflitti interni, troppe vendette fra vecchi e presunti nuovi dirigenti da consumare. E nessuna progettualità per … Leggi tutto Il Pd che si immola sui suoi conflitti interni. Trascinandosi dietro l’idea di sinistra e immobilizzando il cambiamento

Il 25 aprile è questo paese. Ai politicanti camuffati da cittadini (#M5S) va ricordato

Ci ha provato Berlusconi per vent'anni a cancellarlo il 25 aprile. Festa della liberazione dal nazi fascismo. Ricorrenza scomoda per chi ha ripetuto per anni che Mussolini aveva fatto bene all'inizio e poi solo in seguito si era "perso", si era fatto influenzare da quei cattivoni dei tedeschi e aveva fatto degli errori, pover'uomo mal … Leggi tutto Il 25 aprile è questo paese. Ai politicanti camuffati da cittadini (#M5S) va ricordato

Il killer del Pd. Basta riguardare la storia per farne un identikit. Con i baffi

"Chiunque abbia scritto la sceneggiatora di tutto 'sto casino è un genio". Ricevo questo messaggio da un amico (e maestro) verso mezzanotte. Sorrido. Si, un genio. 101 franchi tiratori. Un quarto dei grandi elettori del Pd. Davvero troppi per non essere truppa organizzata. C'è stata senza ombra di dubbio una regia e una scrittura attenta … Leggi tutto Il killer del Pd. Basta riguardare la storia per farne un identikit. Con i baffi

Facciamo che sia #Rodotà o #Prodi? Tanto per non puntare all’estinzione

Non vincere le elezioni con 12 punti di vantaggio a inizio di campagna elettorale richiede molto impegno. Come passare 50 giorni a rifiutare il dialogo e qualsiasi tipo di accordo con Berlusconi e poi in 24 ore sbracare e mettersi metà dei grandi elettori e la stragrande maggioranza della base contro. Nelle scorse settimane avevo … Leggi tutto Facciamo che sia #Rodotà o #Prodi? Tanto per non puntare all’estinzione

E questo sarebbe il cambiamento. L’abbraccio mortale fra Bersani e il berlusconismo

La fine del Pd. Rinnegare la propria storia, tradire il proprio futuro. In questa immagine di Bersani che poggia il braccio sulle spalle del segretario del Pdl Alfano c'è la sintesi di quello che è successo nelle ultime 48 ore nel Pd. Mentre scrivo queste due righe giunge la notizie che per almeno 200 voti … Leggi tutto E questo sarebbe il cambiamento. L’abbraccio mortale fra Bersani e il berlusconismo

Prove di eutanasia di un partito. La scelta sbagliata di Bersani sul Quirinale

Poche parole, anche perché di più non servono. Ieri sera il Pd, per voce del "giovine" Fassina ci ha annunciato la sua decisione di procedere a staccare la spina al partito. E al centro sinistra. Con la candidatura di Marini al Quirinale il partito si è definitivamente spaccato, e non sono solo i renziani ormai … Leggi tutto Prove di eutanasia di un partito. La scelta sbagliata di Bersani sul Quirinale

Quirinale. Dire Rodotà per dire Prodi. Il tattico del M5S esce fuori. Casaleggio

A quanto pare i calcoli Casaleggio li sa fare e per bocca di Grillo ha tirato fuori un nome per il Quirinale, Rodotà, e un accenno di apertura al Pd per un eventuale governo poi. Possiamo fare solo delle ipotesi, ma è evidente che qualcosa nelle ultime 24 ore è cambiato. Casaleggio, che è l'unico … Leggi tutto Quirinale. Dire Rodotà per dire Prodi. Il tattico del M5S esce fuori. Casaleggio