Elezioni 2018. Non sono un reality

Tieni conto di cosa ho fatto per amore e usami indulgenza per cosa ho fatto per forza. Beppe Fenoglio Sono cresciuto con le colonnine di Luigi Pintor, la cronaca de L’Unità, le inchieste dei pistaroli e i reportage di Bocca. E ancora con le interviste di Colombo, le invenzioni della Fallaci prima che fosse stravolta  e travolta dal suo ego, i racconti del reale scritti … Continua a leggere Elezioni 2018. Non sono un reality

Lo sbirro che sognava la democrazia. “Al di sotto della legge” Il libro di L. Notari M. Ravarino

*** Al di sotto della legge “Al di sotto della legge”, libro intervista a Luigi Notari curato da Mauro Rovarino (edizioni Gruppo Abele), è un piccolo libro che pone una lunga serie di domande su quello che è avvenuto negli ultimi 40 anni nel nostro Paese. E’ il racconto della vita di uno “sbirro per caso”, figlio di partigiano, emiliano fino al midollo, fiero dell’eresia … Continua a leggere Lo sbirro che sognava la democrazia. “Al di sotto della legge” Il libro di L. Notari M. Ravarino

Anno che va, anno che viene – di Salvo Vitale

Cercavo le parole per descrivere questo anno terrificante, me le ha regalate Salvo Vitale.  ——— di Salvo Vitale Si chiude un anno triste e, per altri aspetti, drammatico: non ci sono state guerre eclatanti, ma in Siria si continua a uccidere sotto gli occhi indifferenti di tutto il mondo e continuano oltre un centinaio di piccole guerre, conflitti etnici, fazioni al servizio di gruppi forniti … Continua a leggere Anno che va, anno che viene – di Salvo Vitale

Scivola via il Caimano e si trascina dietro L’Italia (e frammenti di un libro)

Scivola via Missing di Bruce Springsteen, le cose da fare che si accumulano e non si riescono ad affrontare. Questi anni che di peggio non se ne riescono a ricordare. Queste solitudine che si incrociano, si sfiorano, si dividono. Queste idee che rimangono astrazioni, incompiute, abbozzi, e non si fanno azione, voce, dialogo, conflitto. Scivola via, liquida, questa Italia di fine impero. Scorre oleosa verso … Continua a leggere Scivola via il Caimano e si trascina dietro L’Italia (e frammenti di un libro)

Come l’America. Quegli spari che raccontano un paese senza comunità

Quando un uomo in crisi profonda (personale e lavorativa) compra una pistola con la matricola cancellata, si prepara per varie settimane, prende un treno, indossa il vestito della festa e si mette a sparare contro dei carabinieri davanti a Palazzo Chigi mentre al Quirinale sta giurando il governo Letta, ci troviamo non davanti a un caso isolato, ma a un fenomeno preannunciato e ampiamente sottovalutato … Continua a leggere Come l’America. Quegli spari che raccontano un paese senza comunità

La Terza Repubblica cantata dal basso – Overture

Il sapore delle cose cambia con il tempo. Cosi i gesti, il passo e la voce. E quella specie di sfregio che solca l’angolo della bocca che si fa ogni mattina più profondo. Anche se sorridi. Il tempo non cancella. Quieta. O al massimo assopisce, per un istante, la rabbia. La rabbia di ritrovarsi a raccontare questo Paese ancora una volta senza trovare neppure un … Continua a leggere La Terza Repubblica cantata dal basso – Overture

Un paese vuoto

20120726-200912.jpg

C’è un vuoto assordante. Non di rumore o parole. Di quelle ce ne sono fin troppe. C’è un vuoto di idee, di chiarezza e soprattutto di racconto. Sembra che tutto proceda in questo paese con una fretta impressionante. Ogni giorno il balletto dello spread, il rinvio a giudizio o l’avviso di garanzia per tizio o caio, la dichiarazione da macelleria sociale di questo o quel ministro, il tentativo di Monti o di Napolitano di anestetizzare gli italiani frastornati dal quotidiano bollettino di guerra, il finto scontro fra Pdl e Pd, l’inneggiare di Grillo a plotoni di esecuzione e liste di proscrizione a chiunque metta in dubbio la sua vocazione messianica con contorno di deliri paranoici di Grillo e dei suoi adepti. E via. Ma non succede nulla. Continua a leggere “Un paese vuoto”