Le elezioni a Roma? L’impressione che saranno “‘na sola”

Bandiere rosse in piazza del Campidoglio. Nella foto per colorare l'arancione di una bandiera di Sel ho dovuto usare Gimp (e mollatelo Photoshop e passate all'open e free software!). Quella bandiera di un rosso molto diluito è stata l'ultima che sia stata avvista davanti al palazzo Senatorio e ai piedi del Marco Aurelio. Era il … Continua a leggere Le elezioni a Roma? L’impressione che saranno “‘na sola”

Annunci

Lettera aperta al Pd romano (e nazionale) da uno che non conta niente

Cari... non so come chiamarvi. Qualche anno fa vi avrei chiamato "compagni" ma ormai ho la sensazione che se lo facessi la prendereste male. Quindi mi limiterò a un "cari" generico seguito da dei puntini di sospensione. Ricominciamo... Cari..., nei prossimi giorni e nei prossimi mesi avrete davanti responsabilità enormi da prendere. E le responsabilità … Continua a leggere Lettera aperta al Pd romano (e nazionale) da uno che non conta niente

Civati, Landini, Vendola. Pronti? Via! Per dove? Bho!

Piccola premessa personale. Mi considero ancora oggi un militante di un movimento che non esiste più. Il movimento ecopacifista che negli anni '80 rappresentò uno dei segnali più forti di cambiamento nel nostro paese e che si perse prima nell'esercizio esclusivo dello slogan e poi dell'assessorismo (a chi si nega un assessore in questo Belpaese?) … Continua a leggere Civati, Landini, Vendola. Pronti? Via! Per dove? Bho!

Forma e sostanza, principi e poteri. Matteo Renzi che forma ha?

La forma è sostanza. Sempre. In politica più che mai. E quindi vediamo la forma. Mentre Enrico Letta si sta per recare al Quirinale per rassegnare le dimissioni, Matteo Renzi a Firenze, con tanto di fascia tricolore, davanti ai suoi concittadini annunciando il suo prossimo addio dalla carica di primo cittadino e dichiara candidamente come … Continua a leggere Forma e sostanza, principi e poteri. Matteo Renzi che forma ha?

Politica, informazione e sinistra. Il partito comunista è morto. La mafia no, ed è una questione politica

Facciamo una premessa. Il partito comunista non c'è più. Un'affermazione un po' scontata, direte voi, ma non poi così tanto a ben guardare e vedremo in seguito perché. D'altra parte non è poi che ci sia chissà cosa a sinistra dopo (e oltre) il vecchio Pci. Il Pd è partito di centro con qualche schizofrenia progressista, … Continua a leggere Politica, informazione e sinistra. Il partito comunista è morto. La mafia no, ed è una questione politica

Le larghe disattese

Lo capirebbe anche un bambino. Berlusconi non ha alcuna intenzione di tenere in piedi il governo Letta per l'intera legislatura e neppure per quell'anno e mezzo necessario, secondo il premier e il presidente della Repubblica, per condurre in porto le riforme. Il cavaliere non ha la minima intenzione di permettere a questo esecutivo di raggiungere … Continua a leggere Le larghe disattese

Amministrative 2013. La vittoria del centro sinistra la sconfitta del Pd delle larghe intese

Enrico Letta può dire quello che vuole, ma questo voto amministrativo non rafforza l'innaturale alleanza che in parlamento sostiene il suo governo. In particolare il voto a Roma con il successo clamoroso (quasi 30 punti di distacco) di Ignazio Marino dimostra che quando il centro sinistra è chiaramente alternativo al centro destra vince. E si … Continua a leggere Amministrative 2013. La vittoria del centro sinistra la sconfitta del Pd delle larghe intese

Quella sinistra che deve ripartire dai movimenti e che Grillo vede come fumo negli occhi

Ieri notte ho ricevuto una mail di Riccardo Orioles di analisi sulla situazione "a sinistra", su quello che si muove, sulle contraddizioni interne al M5S e sulla strategia di scontro scomposto che sta mettendo in atto Grillo dopo il risultato della tornata elettorale delle amministrative. Partendo dall'attacco a Stefano Rodotà. Riflettendo, Orioles, su quello che … Continua a leggere Quella sinistra che deve ripartire dai movimenti e che Grillo vede come fumo negli occhi

Perché proprio con Rodotà (appunti di Riccardo Orioles)

Appunti. Riflessioni. Chiamatele come volete, ma un buon punto di partenza per iniziare a ragionare. Queste le "sensazioni" di Riccardo Orioles che mi sono arrivate via mail questa notte. E che pubblico. Riservandomi di metterci accanto, più tardi, un supplemento di riflessione. *** Di Riccardo Orioles Il fatto è che in questo momento Rodotà è … Continua a leggere Perché proprio con Rodotà (appunti di Riccardo Orioles)

Fiom in piazza e le mille attese e difficoltà. E qualche tentativo di strumentalizzarla (#M5S)

Dicono che il M5S abbia aderito alla manifestazione di oggi della Fiom a Roma. La notizia non mi stupisce, anzi mi aspettavo che lo facesse e proprio all'ultimo momento utile come ha puntualmente fatto. Dopo le uscite xenofobe di Grillo sul blog/organo ufficiale del movimento, dopo gli attacchi scomposti e spesso deliranti al sindacato (tutto … Continua a leggere Fiom in piazza e le mille attese e difficoltà. E qualche tentativo di strumentalizzarla (#M5S)

Il 18 maggio: la Fiom. Non è solo una manifestazione sindacale

Di Pietro Orsatti dall'ultimo numero http://www.isiciliani.it Non solo una manifestazione sindacale Il 18 maggio la Fiom giocherà tutte le sue carte sia sul piano strettamente sindacale ed economico sia su quello politico. Perché la Fiom, oggi, sembra essere l’unica organizzazione a sinistra che abbia tenuto dritto il timone davanti alla crisi economica e politico-istituzionale che … Continua a leggere Il 18 maggio: la Fiom. Non è solo una manifestazione sindacale

Quel ceto politico irresponsabile. Torniamo noi, ora, a fare politica da sinistra

Siamo davanti a qualcosa di più grave e profondo di una sconfitta elettorale. Stiamo assistendo all'implosione e al dissolvimento delle forze politiche che hanno occupato gli spazi di rappresentanza della sinistra italiana. E questo avviene nel momento di massimo accuirsi della crisi economica, sociale e culturale che abbia mai attraversato il nostro paese da decenni. … Continua a leggere Quel ceto politico irresponsabile. Torniamo noi, ora, a fare politica da sinistra

Un sabato italiano dove l’unico che sorride è Berlusconi

Come faceva quella canzone sul "sabato italiano"? Mi viene in mente il ritornello o poco più. Ma oggi comunque è sabato, ed è un sabato italiano DOC da ventennio berlusconiano. Qualcosa che avevamo per un breve periodo sperato di non vedere più e invece... E invece questo sabato vede in piazza Berlusconi e il Pdl … Continua a leggere Un sabato italiano dove l’unico che sorride è Berlusconi