#sbavaglio – il programma della festa de @isiciliani giovani al Castello di Milazzo il 21 (domani) e 22

sabato 21 Apre la giornata di alle ore 17 il workshop su reportage e documentario che si occuperà di raccontare l’intera iniziativa (sala video al convento a cura di S. Gulisano e P. Orsatti) Alle ore 17 e 30 sempre (convento) presentazione del libro QUELLO CHE RESTA Storia di Stefania Noce – Il femminicidio e i diritti delle donne nell’Italia di oggi – di Serena … Continua a leggere #sbavaglio – il programma della festa de @isiciliani giovani al Castello di Milazzo il 21 (domani) e 22

La Siria, il Muos, le nuove guerre e il vuoto della politica

Domani – o addirittura oggi stesso – gli Usa e la Nato daranno il via a un’operazione di guerra in Siria. Aerea, ovviamente. Infilarsi in un’operazione che preveda un intervento di terra sarebbe una follia, visto che poi comunque la carne da cannone è già sul campo a farsi cannoneggiare dopo che per mesi le armi e gli aiuti all’opposizione a Assad pagati dalle democrazie … Continua a leggere La Siria, il Muos, le nuove guerre e il vuoto della politica

Cronaca di una manipolazione annunciata. Da Niscemi al governo fino a Lady D

Cronaca di una manipolazione annunciata. Potrebbe esseere il titolo di un romanzo, è invece la storia di questa estate di sentenze, chiacchere, intimidazioni, fatica, incompetenza, smascheramenti, delusioni. A farne i conti, della pochezza irresponsabile della politica e dell’informazione, quel poco di movimenti (veri e non padronali) che è sopravvissuto al berlusconismo, alle repressioni e alla crisi economica/culturale/sociale di questa epoca di solitudini. Un vecchio slogan … Continua a leggere Cronaca di una manipolazione annunciata. Da Niscemi al governo fino a Lady D

Marsiglia, Milano, Palermo, Cosa nostra e la ‘ndrangheta. E quel giudice ragazzino al centro del Mediterraneo

Capita sempre così. Tracce, legami, collegamenti compaiono improvvisamente quando meno te li aspetti. Un nome, un riferimento, un accenno sulla pagina di un libro, su un documento giudiziario, su un articolo di giornale, in qualche carta dimenticata in archivio e quella storia che avevi iniziato a seguire anni prima di colpo si arricchisce di un nuovo tassello. Dell’omicidio di un “giudice ragazzino” francese, Pierre Michel, … Continua a leggere Marsiglia, Milano, Palermo, Cosa nostra e la ‘ndrangheta. E quel giudice ragazzino al centro del Mediterraneo

Documenti – dalla cronaca dell’84 – L’inizio del maxi processo a Cosa nostra

Molti, oggi, danno per scontato il maxi processo di Palermo a Cosa nostra. Il grande blitz dell’84, l’incredibile show dell’aula bunker all’apertura del processo nel ’86. La sentenza definitiva del 30 gennaio del 1992. Ma dopo decenni di silenzio, di processi che non approdavano a niente, di impunità infinite la storia del maxi processo a Cosa nostra ha cambiato il corso delle cose in questo … Continua a leggere Documenti – dalla cronaca dell’84 – L’inizio del maxi processo a Cosa nostra

Rileggendo Calderone e Buscetta, guardando a Cosa nostra di oggi

Ho riletto recentemente i due libri “testimonianza” sui pentiti Antonino Calderone (Uomini del disonore) e Tommaso Buscetta (Addio Cosa nostra) scritti da Pino Arlacchi nei primi anni novanta. Ammetto di non essere  un grande estimatori dell’Arlacchi politico e delle sue simpatie per certi ambienti giudiziari e di intelligence d’oltreoceano, ma il lavoro di sociologo e criminologo che produsse fra gli anni ’80 e i ’90 … Continua a leggere Rileggendo Calderone e Buscetta, guardando a Cosa nostra di oggi