La fu Capitale d’Italia sopravviverà alla classe politica nazionale?

Leggo delle ultime acrobazie del Pd nazionale sulle prossime elezioni amministrative a Roma.  Riprendo la rassegna stampa delle ultime settimane e mi metto a studiare. L'ho tenuta nel cassetto per un po' questo pastone di dichiarazioni a piede libero, sentivo la necessità fisica di prendere distanza. Ma questa sera a Torpignattara alla Casa del Popolo … Continua a leggere La fu Capitale d’Italia sopravviverà alla classe politica nazionale?

Annunci

Civati, Landini, Vendola. Pronti? Via! Per dove? Bho!

Piccola premessa personale. Mi considero ancora oggi un militante di un movimento che non esiste più. Il movimento ecopacifista che negli anni '80 rappresentò uno dei segnali più forti di cambiamento nel nostro paese e che si perse prima nell'esercizio esclusivo dello slogan e poi dell'assessorismo (a chi si nega un assessore in questo Belpaese?) … Continua a leggere Civati, Landini, Vendola. Pronti? Via! Per dove? Bho!

Il rottamatore con il manganello. Come si mette in piedi la nuova strategia della tensione

Riporto testuale lo sfogo del segreatario della Fiom Maurizio Landini postato su Fb (e sembra di sentire la sua voce) "Non ci muoveremo dal ministero dello Sviluppo Economico finché non saremo ricevuti dal Governo. Siamo partiti in corteo con i lavoratori dell’Ast di Terni e ci hanno menato. Ero davanti a prenderle anche io. Non … Continua a leggere Il rottamatore con il manganello. Come si mette in piedi la nuova strategia della tensione

La maschera di un governo fighetto

Spero che Alessandro Baricco diventi ministro. Perché non ha alcuna competenza se non essere fighetto quanto basta e accontentare i salotti culturali modaioli e apparentemente sinistrorsi. Ci farà un monologo piacione? Ci elargirà banalità da Auster de' noantri? Senza dubbio. E tutti si potranno addormentare sereni e contenti. E illusi. Su Barca sorvolo, perché ci … Continua a leggere La maschera di un governo fighetto

Alla vigilia delle primarie del Pd ritornano le leggi della robotica di Asimov

  Ritrovo una vecchia cosa che avevo scritto sul PD anni fa parafrasando Asimov... ci sta ancora tutta. Se applicassimo le leggi della robotica di Asimov al Pd tutto diventerebbe più chiaro. Le leggi della robotica e il Pd ? Mi è andato di volta il cervello? A cercare di capire cosa stia succedendo al … Continua a leggere Alla vigilia delle primarie del Pd ritornano le leggi della robotica di Asimov

Un sabato italiano dove l’unico che sorride è Berlusconi

Come faceva quella canzone sul "sabato italiano"? Mi viene in mente il ritornello o poco più. Ma oggi comunque è sabato, ed è un sabato italiano DOC da ventennio berlusconiano. Qualcosa che avevamo per un breve periodo sperato di non vedere più e invece... E invece questo sabato vede in piazza Berlusconi e il Pdl … Continua a leggere Un sabato italiano dove l’unico che sorride è Berlusconi

Il Pd che si immola sui suoi conflitti interni. Trascinandosi dietro l’idea di sinistra e immobilizzando il cambiamento

Poche righe. Di totale pessimismo. Non ho alcuna speranza che il Pd, a partire dall'assemblea nazionale di domani, sia in grado di individuare un percorso per uscire dalla palude in cui, con le proprie mani, si è cacciato. Troppi conflitti interni, troppe vendette fra vecchi e presunti nuovi dirigenti da consumare. E nessuna progettualità per … Continua a leggere Il Pd che si immola sui suoi conflitti interni. Trascinandosi dietro l’idea di sinistra e immobilizzando il cambiamento

Appunti. Da Renzi che si vuole premier, a questa Italia irriconoscibile e a perché ho scritto L’Era Alemanna

"Renzi premier, l'ultima è questa...". E Mario ride, strizza gli occhi, un tiro di sigaretta e ride ancora. Mario Capanna non lo vedevo da anni. Lo incontro per caso. Ci salutiamo e poi iniziamo a ridere. Che cos'altro se non ridere salutandosi con un gesto della mano mentre ognuno se ne va per la sua strada?  "Renzi … Continua a leggere Appunti. Da Renzi che si vuole premier, a questa Italia irriconoscibile e a perché ho scritto L’Era Alemanna

Ricominciamo? D’Alema annuncia querele, Il Pd cerca le scissioni immaginarie e Berlusconi a vita

Di Grillo e della sua corte da oratorio (si sgomita per farsi più vicini al parroco) ho già parlato. La marcetta su Roma, l'incompetenza degli eletti in parlamento, la Lombardi che rischia di diventare il mio tormentone preferito nei prossimi mesi, le folle incendiarie e i pompieri impauriti. Etc etc... Lasciamo decantare il brodo. Di … Continua a leggere Ricominciamo? D’Alema annuncia querele, Il Pd cerca le scissioni immaginarie e Berlusconi a vita

Il killer del Pd. Basta riguardare la storia per farne un identikit. Con i baffi

"Chiunque abbia scritto la sceneggiatora di tutto 'sto casino è un genio". Ricevo questo messaggio da un amico (e maestro) verso mezzanotte. Sorrido. Si, un genio. 101 franchi tiratori. Un quarto dei grandi elettori del Pd. Davvero troppi per non essere truppa organizzata. C'è stata senza ombra di dubbio una regia e una scrittura attenta … Continua a leggere Il killer del Pd. Basta riguardare la storia per farne un identikit. Con i baffi

Quirinale. Dire Rodotà per dire Prodi. Il tattico del M5S esce fuori. Casaleggio

A quanto pare i calcoli Casaleggio li sa fare e per bocca di Grillo ha tirato fuori un nome per il Quirinale, Rodotà, e un accenno di apertura al Pd per un eventuale governo poi. Possiamo fare solo delle ipotesi, ma è evidente che qualcosa nelle ultime 24 ore è cambiato. Casaleggio, che è l'unico … Continua a leggere Quirinale. Dire Rodotà per dire Prodi. Il tattico del M5S esce fuori. Casaleggio

Minacce ai pm, segnali di tensione, il caso Roma e la politica, tutta, distratta

Il pm di Palermo Nino Di Matteo l'ho incontrato più volte e intervistato alcuni anni fa. Sapere delle minacce a lui e ai suoi colleghi di Caltanissetta che stanno seguendo quei processi delicatissimi sulla trattativa e sulla strage di via D'Amelio mi ha allarmato molto. Come mi ha colpito la richiesta di un'azione disciplinare a … Continua a leggere Minacce ai pm, segnali di tensione, il caso Roma e la politica, tutta, distratta

La “nuova” politica da Bagaglino. E il trucco di Napolitano per evitare le dimissioni anticipate

Matteo Renzi, citando Papa Francesco che fa molto figo in questo periodo, fa il suo esordio a Amici e Claudio Messora (il portavoce non portavoce del gruppo al Senato del M5S) su SKY benedice la proroga per il governo ancora guidato dall'auto candidato a ogni poltrone vacante Mario Monti e per la inusuale nomina dei … Continua a leggere La “nuova” politica da Bagaglino. E il trucco di Napolitano per evitare le dimissioni anticipate