Io so che tu non sai, tu non sai che io so. Strategie dei rapporti interpersonali… di Salvo Vitale

  Leggo e riprendo questo articolo - che sento in qualche modo riguardarmi - di Salvo Vitale.  “Le idee dominanti sono quelle della classe dominante” (Marx) Il rapporto implica sempre una serie di categorie, dall’età, al sesso, alle esperienze in comune, all’intensità dei rapporti, alla frequenza, alla considerazione dell’importanza di una persona, di un gruppo, … Continua a leggere Io so che tu non sai, tu non sai che io so. Strategie dei rapporti interpersonali… di Salvo Vitale

Annunci

#NoMuos. Giorni qualsiasi

Mesi di lavoro e documentazione sul movimento NoMuos. Frammenti narrativi per immagini di Sebastiano Gulisano

Il vizio della memoria

10_bandiera“Giorni qualsiasi” fatti di blocchi stradali, assemblee, manifest/azioni e altro ancora. “Giorni qualsiasi”, come questo venerdì 27 settembre, vigilia della grande manifestazione palermitana di domani, in cui una ventina d’attivisti paga regolarmente il biglietto d’ingresso per visitare la Cappella Palatina e occupa Sala d’Ercole, nel Palazzo dei Normanni dove ha sede l’Assemblea regionale Siciliana. Un’azione che pone da subito l’attenzione sul movimento No Muos e sulla manifestazione che partirà domani alle 15 da Piazza Politeama con le parole d’ordine: Bloccare il Muos, sabotare la guerra, cacciare Crocetta.

View original post

La Siria, il Muos, le nuove guerre e il vuoto della politica

Domani - o addirittura oggi stesso - gli Usa e la Nato daranno il via a un'operazione di guerra in Siria. Aerea, ovviamente. Infilarsi in un'operazione che preveda un intervento di terra sarebbe una follia, visto che poi comunque la carne da cannone è già sul campo a farsi cannoneggiare dopo che per mesi le … Continua a leggere La Siria, il Muos, le nuove guerre e il vuoto della politica

La Gambaro non è Bucharin e Grillo non è Gheddafi anche se gli piacerebbe

La Gambaro non è Bucharin. Non me ne voglia la ormai in libera uscita senatrice M5S ma il livello non è certo lo stesso. Il metodo stalinista del processo tarocco a cui è stata sottoposta è identico. Anche se su un piano grottesco. Piccoli funzionari zelanti, commissari del popolo, guardiani interessati dell'ortodossia: si sono dati … Continua a leggere La Gambaro non è Bucharin e Grillo non è Gheddafi anche se gli piacerebbe

1989, Roma. Altre elezioni, la stessa città

Era il 1989 e si era a Roma. Caduto il sindaco Giubilo il movimento eco pacifista, che si era dato gambe con la nascita delle prime liste verdi e poi con la presentazione alle elezioni politiche, puntò a esprimere - e forse per la prima volta anticipando il referendum sull'elezione diretta dei sindaci - un … Continua a leggere 1989, Roma. Altre elezioni, la stessa città

Da “dio” a Quarrata, la creazione del carisma e perché #Grillo è prigioniero del suo giocattolo

Ieri mi è stata segnalata una buffa registrazione presso l'Agenzia Italiana Marchi e Brevetti risalente al 2003. Qualche burlone in quell'anno aveva depositato il marchio "dio". E chi era quel burlone? Beppe Grillo. Mi sono fatto qualche risata, l'ho sbeffeggiato per una mezz'oretta sui Social network e poi per qualche ora ho staccato la spina. … Continua a leggere Da “dio” a Quarrata, la creazione del carisma e perché #Grillo è prigioniero del suo giocattolo

La via di uscita è il movimento, non questo movimento (se mai lo è stato)

Inizio con lo scusarmi per la lunghezza di questo post, ma ci sono molte cose da dire e parecchie voci da riportare. Ho il vizio di essere allergico agli slogan. La foto a commento è nostalgica... sarà che rappresenta un pezzo della mia vita... *** Il M5S è un "movimento"? Partiamo da questa domanda, semplice, … Continua a leggere La via di uscita è il movimento, non questo movimento (se mai lo è stato)

Noi che siamo arrivati in ritardo all’appuntamento con la rivoluzione – anticipazione prossimo numero I Siciliani/giovani

di Pietro Orsatti - anticipazione dal prossimo numero de I Siciliani / giovani Noi che siamo cresciuti nella generazione di mezzo, né carne e né pesce, e ci stiamo facendo vecchi senza essere mai diventati adulti. Noi che abbiamo spalancato la bocca stupiti dalla tempesta che scatenavano le prime quattro battute di London Calling. Noi … Continua a leggere Noi che siamo arrivati in ritardo all’appuntamento con la rivoluzione – anticipazione prossimo numero I Siciliani/giovani

Quel corteo spezzato, il coraggio di vedere oltre. Un racconto senza stupore

Per raccontare questa storia, la giornata del 15 ottobre, bisogna iniziare dalla fine. Da una panchina nel parco di piazza Vittorio a Roma dove mi sono trovato seduto accanto a un uomo egiziano che aveva portato i figli a giocare. L'uomo mi chiede una sigaretta e mi offre in cambio un biscotto che ha con … Continua a leggere Quel corteo spezzato, il coraggio di vedere oltre. Un racconto senza stupore