Le bugie del governo Monti sul MUOS di Niscemi (di A. Mazzeo)

Ricevo e pubblico *** di Antonio Mazzeo Un “disguido”. Cioè un mero errore d’interpretazione o di valutazione degli atti predisposti dalla Regione Siciliana che ha consentito al Pentagono di fare un piccolo passo avanti nella costruzione del terminale terrestre del MUOS di Niscemi. Così, in barba al decreto di revoca delle autorizzazioni ai lavori d’installazione … Continua a leggere Le bugie del governo Monti sul MUOS di Niscemi (di A. Mazzeo)

Annunci

Il cazziatone di Napolitano non sfiora l’allegra brigata di irresponsabili

Non sono mai stato un estimatore di Napolitano. Nel senso che ho sempre avuto, e dichiarato, una valutazione critica sulle sue scelte come politico e, poi, come Presidente della Repubblica. Ma il livello culturale e di percezione alta della politica che ha dimostrato Napolitano non l'ho mai messo in dubbio. E qui che la critica … Continua a leggere Il cazziatone di Napolitano non sfiora l’allegra brigata di irresponsabili

la fine analisi dello scenario politico di un “poraccio” destinato all’orchite cronica

Ci vuole molta pazienza per rimanere ad osservare il desolante scenario politico italiano senza iniziare precipitare in una crisi di nervi. Mentre i cinque volte stelluti hanno confuso la loro presenza in parlamento con un gioco di ruolo e trascorrono il loro tempo a cercare qualche antibagno del parlamento da occupare, Bersani è costretto dai … Continua a leggere la fine analisi dello scenario politico di un “poraccio” destinato all’orchite cronica

Il progetto eversivo e reazionario che sta affondando definitivamente questa democrazia

Come volevasi dimostrare, dopo aver forzato la mano al presidente della Repubblica spingendolo a una doppia forzatura istituzionale (riconferma di Monti senza un voto di fiducia e istituzione della commissione dei saggi), oggi il capogruppo M5S al Senato Vito Crimi scarica bellamente Napolitano lasciandolo con il cerino in mano a fare da bersaglio nel buio … Continua a leggere Il progetto eversivo e reazionario che sta affondando definitivamente questa democrazia

La “nuova” politica da Bagaglino. E il trucco di Napolitano per evitare le dimissioni anticipate

Matteo Renzi, citando Papa Francesco che fa molto figo in questo periodo, fa il suo esordio a Amici e Claudio Messora (il portavoce non portavoce del gruppo al Senato del M5S) su SKY benedice la proroga per il governo ancora guidato dall'auto candidato a ogni poltrone vacante Mario Monti e per la inusuale nomina dei … Continua a leggere La “nuova” politica da Bagaglino. E il trucco di Napolitano per evitare le dimissioni anticipate

Quanto siamo ancora nel solco della Costituzione?

Mi segnalano questa puntualissima analisi che riprendo integralmente *** Scritto da Christian Abbondanza Fonte : https://m.facebook.com/pietro.orsatti?refid=0&_rdr#!/note.php?note_id=10151552170999090&__user=1443024100 Il Governo – che detiene il Potere Esecutivo - deve avere la fiducia delle Camere (art. 94 Costituzione), ovvero dal Parlamento che detiene il Potere Legislativo. Il Presidente della Repubblica, che nomina il Governo, può sciogliere le Camere (o … Continua a leggere Quanto siamo ancora nel solco della Costituzione?

Gli irresponsabili

Chi ci ha costretto a votare a febbraio e per quali motivi? Silvio Berlusconi e il Pdl. Per poter arrivare al voto con il porcellum (si stava lavorando fra mille difficoltà in parlamento a una nuova legge elettorale) e per evitare di fare la campagna elettorale con sul groppone una serie di sentenze e nuove … Continua a leggere Gli irresponsabili

Boldrini e Grasso. E il #M5S si spacca. È la democrazia, bellezza

Laura Boldrini presidente della Camera dei Deputati e Pietro Grasso presidente del Senato. Due storie umane e professionali diversissime, due figure di altissimo livello e che per la prima volta si presentavano in una lista lista elettorale. Lei ex portavoce dell'Alto Commissariato dell'Onu per i rifugiati, lui ex procuratore nazionale antimafia (e prima ancora procuratore … Continua a leggere Boldrini e Grasso. E il #M5S si spacca. È la democrazia, bellezza

Gli irresponsabili del primo giorno di legislatura #Pd #Monti #M5S

Poco da dire. Il Pd arranca e si spacca, e si arrocca nei vecchi tatticismi sterili. Monti è ormai travolto da una sorta di delirio di onnipotenza (si mormora che nella notte si sia candidato anche come amministratore del mio condominio), la Lega offre una sponda al Pd al Senato ma il Pd non coglie, … Continua a leggere Gli irresponsabili del primo giorno di legislatura #Pd #Monti #M5S

Accuso gli Italiani. #elezioni2013

Scrivo queste righe davanti alle prime proiezioni sul voto politico che non sono il risultato ma un'idea di andamento si. Parole meditate da tempo, che già avevo accennato in privato durante questa campagna elettorale. Il Pd non stravince. Anzi rischia. Troppo. Sel sembra essere vittima di un cataclisma. Berlusconi sopravvive alla grande (non è un … Continua a leggere Accuso gli Italiani. #elezioni2013

Poteri e accelerazioni. Che cosa accade nell’Italia dei misteri? E quale risposta si può dare?

Tira una brutta aria. Ma brutta assai. I segnali che stia succedendo qualcosa di molto grave in questo Paese sono evidenti e il rischio che salti il banco - la tenuta sociale e democratica - è davanti agli occhi di tutti quelli che vogliano vedere. E non sto parlando della crisi dell'Euro e della dissoluzione … Continua a leggere Poteri e accelerazioni. Che cosa accade nell’Italia dei misteri? E quale risposta si può dare?

Capi popolo in crisi di astinenza. Grillo, i Forconi, le balle per strappare applausi. Avanspettacolo da #italiabloccata

Quando scrivo di Beppe Grillo, su Beppe Grillo, sui soci editori teologi del web2.0 nonché fondamentalisti dell'influencer e definitivi porta sfiga peggio dei Maya (sto parlando ovviamente dell'allegro club della Casaleggio), lo ammeto non sono sereno. E mi viene da sbraitare come l'invasato comico genovese in crisi di astinenza da leadership populista dopo il ceffone … Continua a leggere Capi popolo in crisi di astinenza. Grillo, i Forconi, le balle per strappare applausi. Avanspettacolo da #italiabloccata

Non è la primavera italiana. Troppe coincidenze sulle cosiddette rivolte di forconi, Tir, taxi e benzinai.

Scrivo velocemente nella notte. Appunti disordinati. Sensazioni. La rivolta dei forconi si sposta a nord, in Calabria, in Sardegna e poi a Latina da dove tenteranno di bloccare Roma. Tutto avviene in un clima assurdo di abbandono, di disattenzione. Sottovalutazione? Non credo. C'è una strategia dietro a questo? Ho la netta sensazione che sia così. … Continua a leggere Non è la primavera italiana. Troppe coincidenze sulle cosiddette rivolte di forconi, Tir, taxi e benzinai.