Quei libri da non far andare al macero che diventano la base per un docufilm: Area a Rischio Paradiso

Sto rientrando in possesso di numero imprecisato di copie del mio libro “L’Italia Cantata dal Basso – finestre sbieche su Belpaese” edito da Salvatore Coppola. Imprecisato nel senso che sicuramente sono parecchie (nel numero di centinaia). La ragione per la quale andrò a Trapani (o me le farò spedire) per recuperarle è purtroppo evidente. Visto che con la morte di Salvatore si è chiusa la … Continua a leggere Quei libri da non far andare al macero che diventano la base per un docufilm: Area a Rischio Paradiso

Il primo maggio e Mario che volava

In un paese dove non c’è il lavoro e se c’è o fa schifo o ti uccide, “buon primo maggio” me lo dico così… Un brano di “Mario Volava” dal libro “L’Italia Cantata dal Basso” di Pietro Orsatti per Coppola Editore interpretato da Sonia Ferrarotti e Ludovica Valori durante una presentazione alla libreria il Mattone a Centocelle, Roma   Continua a leggere Il primo maggio e Mario che volava

Cosa direbbe Pasolini? Quel capitolo di un libro scritto per Salvatore Coppola

  Ripropongo il primo capitolo (in forma di bozza così come lo ricevette Licchia) del libro L’Italia Cantata dal Basso edito da Salvatore Coppola (Licchia, appunto). Datato, il capitolo. Ma non tanto. Un libro scritto e pubblicato fra il 2010 e 2011. Ricordando Salvatore, ricordando Pier Paolo   *** Ci manca, enormemente, Pier Paolo Pasolini. Ci manca la sua lucida critica, la sua visione chiara … Continua a leggere Cosa direbbe Pasolini? Quel capitolo di un libro scritto per Salvatore Coppola

Scivola via il Caimano e si trascina dietro L’Italia (e frammenti di un libro)

Scivola via Missing di Bruce Springsteen, le cose da fare che si accumulano e non si riescono ad affrontare. Questi anni che di peggio non se ne riescono a ricordare. Queste solitudine che si incrociano, si sfiorano, si dividono. Queste idee che rimangono astrazioni, incompiute, abbozzi, e non si fanno azione, voce, dialogo, conflitto. Scivola via, liquida, questa Italia di fine impero. Scorre oleosa verso … Continua a leggere Scivola via il Caimano e si trascina dietro L’Italia (e frammenti di un libro)

“E Mario Volava” un racconto da un libro del 2011 – L’Italia cantata dal basso

Mi sono ritrovato questo racconto sotto gli occhi facendo un po’ di pulizia in archivio. E che è stato pubblicato nel mio secondo libro “L’Italia cantata dal basso” per Coppola editore. E qui lo ripropongo **** E MARIO VOLAVA Cantare vecchie canzoni senza ricordarne le parole, saltare da una strofa all’altra, ignorando il verso successivo fino a quando, quasi d’improvviso, le sillabe si formano incerte … Continua a leggere “E Mario Volava” un racconto da un libro del 2011 – L’Italia cantata dal basso

La Terza Repubblica cantata dal basso – Overture

Il sapore delle cose cambia con il tempo. Cosi i gesti, il passo e la voce. E quella specie di sfregio che solca l’angolo della bocca che si fa ogni mattina più profondo. Anche se sorridi. Il tempo non cancella. Quieta. O al massimo assopisce, per un istante, la rabbia. La rabbia di ritrovarsi a raccontare questo Paese ancora una volta senza trovare neppure un … Continua a leggere La Terza Repubblica cantata dal basso – Overture

Memorie di aprile – un capitolo da L’Italia Cantata Dal Basso – per la festa della Liberazione

IL LIBRO E’ ACQUISTABILE SUL SITO DI COPPOLA EDITORE

Memoria di aprile

Le valli di Comacchio immerse nella nebbia. Non è difficile immaginarsela così la mattina del 25 aprile 1945. Anche perché in qualche archivio dell’Anpi c’è un vecchio filmato sgranato che mostra una barca sul fiume carica di partigiani. Pochi fotogrammi ripresi proprio quella mattina. Sullo sfondo, appena visibile nella nebbia, un canneto. A pochi chilometri Ferrara. Ma a quei tempi pochi chilometri rappresentavano una barriera quasi insormontabile, un mondo intero. Continua a leggere “Memorie di aprile – un capitolo da L’Italia Cantata Dal Basso – per la festa della Liberazione”