Verso una stretta autoritaria? Le mani avanti di Napolitano

Non c’è da stare allegri leggendo l’appello ai prefetti del Presidente delle Repubblica Giorgio Napolitano apparso oggi. A pochi giorni da un voto per le elezioni europee che disegnano un paese dove la sinistra rimane residuale, il centro sinistra alleato con un pezzo del centro destra fa il pieno e pota qualsiasi apparenza di indirizzo progressista, il populismo grilino mostra la sua vera faccia schierandosi … Continua a leggere Verso una stretta autoritaria? Le mani avanti di Napolitano

La maschera di un governo fighetto

Spero che Alessandro Baricco diventi ministro. Perché non ha alcuna competenza se non essere fighetto quanto basta e accontentare i salotti culturali modaioli e apparentemente sinistrorsi. Ci farà un monologo piacione? Ci elargirà banalità da Auster de’ noantri? Senza dubbio. E tutti si potranno addormentare sereni e contenti. E illusi. Su Barca sorvolo, perché ci sarebbe da incazzarsi talmente tanto se accettasse da inseguirlo spernacchiandolo … Continua a leggere La maschera di un governo fighetto

Il re è comunista, di destra ovviamente

Re Giorgio colpisce ancora approfittando della collettiva disattenzione. Blinda il governo Letta da lui voluto, costruito e imposto da un lato e dall’altro apre un piccolo (ma già abnorme) spiraglio alla possibilità di una grazia per Berlusconi. E il messaggio è stato colto dal cauto l’avvocato dell’ex premier Franco Coppi, in un’intervista al Corriere della Sera. “Il presidente ha voluto sdrammatizzare sul carcere e ha … Continua a leggere Il re è comunista, di destra ovviamente

Le larghe disattese

Lo capirebbe anche un bambino. Berlusconi non ha alcuna intenzione di tenere in piedi il governo Letta per l’intera legislatura e neppure per quell’anno e mezzo necessario, secondo il premier e il presidente della Repubblica, per condurre in porto le riforme. Il cavaliere non ha la minima intenzione di permettere a questo esecutivo di raggiungere perfino un abbozzo di successo. La sua strategia è semplice. … Continua a leggere Le larghe disattese

Aspettando una sentenza. Sapendo che si sta solo prendendo tempo

È oggi la sentenza della corte costituzionale sul “legittimo impedimento”. Silvio Berlusconi, se non venisse riconosciuta una sorta di “buona condotta politica” si troverebbe costretto a alzare ancora di più il tiro contro la magistratura pur di non riconoscere la pioggia di pesantissime ulteriori sentenze che a pioggia gli pioverebbero sul capo: Ruby, diritti Mediaset e quel mezzo miliardo di euro di risarcimento a De … Continua a leggere Aspettando una sentenza. Sapendo che si sta solo prendendo tempo

Amministrative 2013. La vittoria del centro sinistra la sconfitta del Pd delle larghe intese

Enrico Letta può dire quello che vuole, ma questo voto amministrativo non rafforza l’innaturale alleanza che in parlamento sostiene il suo governo. In particolare il voto a Roma con il successo clamoroso (quasi 30 punti di distacco) di Ignazio Marino dimostra che quando il centro sinistra è chiaramente alternativo al centro destra vince. E si vince anche senza avere pudore nell’affrontare temi sociali importanti come … Continua a leggere Amministrative 2013. La vittoria del centro sinistra la sconfitta del Pd delle larghe intese

Fiom in piazza e le mille attese e difficoltà. E qualche tentativo di strumentalizzarla (#M5S)

Dicono che il M5S abbia aderito alla manifestazione di oggi della Fiom a Roma. La notizia non mi stupisce, anzi mi aspettavo che lo facesse e proprio all’ultimo momento utile come ha puntualmente fatto. Dopo le uscite xenofobe di Grillo sul blog/organo ufficiale del movimento, dopo gli attacchi scomposti e spesso deliranti al sindacato (tutto Fiom compresa) e alla sinistra e in particolare a Sel, … Continua a leggere Fiom in piazza e le mille attese e difficoltà. E qualche tentativo di strumentalizzarla (#M5S)