Elezioni 2018. Non sono un reality

Tieni conto di cosa ho fatto per amore e usami indulgenza per cosa ho fatto per forza. Beppe Fenoglio Sono cresciuto con le colonnine di Luigi Pintor, la cronaca de L’Unità, le inchieste dei pistaroli e i reportage di Bocca. E ancora con le interviste di Colombo, le invenzioni della Fallaci prima che fosse stravolta  e travolta dal suo ego, i racconti del reale scritti … Continua a leggere Elezioni 2018. Non sono un reality

Immagina Racconta – workshop sul documentario sociale -dal 12 al 15 dicembre al Castello di Millazzo

Immagina racconta Workshop sul documentario sociale a cura di Pietro Orsattii (regista, scrittore e giornalista) Sebastiano Gulisano (giornalista e scrittore) progetto dedicato a Salvatore Coppola L’immagine e il racconto non sono oggetti neutri. La narrazione di un processo sociale, la descrizione dei luoghi, della memoria e delle persone non si possono fermare a un, seppur complesso, processo estetico. Un documentario che intenda essere narrazione sociale, rappresentazione della … Continua a leggere Immagina Racconta – workshop sul documentario sociale -dal 12 al 15 dicembre al Castello di Millazzo

Roma: Passaggio di testimone. Dalla memoria all’impegno. Presentazione libro Navarra Ed – a Roma il 23 maggio

23 maggio 2013 ore 19  c/o Circolo Arci Arcobaleno – Via Pullino 1, 00154 Roma Presentazione del libro “Passaggio di testimone. Undici giornalisti uccisi dalla mafia e dal terrorismo” (Navarra Editore – 2012, Collana Fiori di campo). I diritti d’autore del libro saranno devoluti alla rivista Casablanca – storie delle città di frontiera, consultabile sul sito www.lesiciliane.org. La serata sarà inoltre un’occasione per presentare i volti e le … Continua a leggere Roma: Passaggio di testimone. Dalla memoria all’impegno. Presentazione libro Navarra Ed – a Roma il 23 maggio

Ossigeno per l’informazione: giornalisti sotto accusa sulla web tv di Grillo

Riprendo e pubblico (esilarante il passaggio dei “ruoli” invertiti, del politico che fa le pulci ai giornalisti) pubblicato da Ossigeno (l’osservatorio che si occupa di seguire i giornalisti minacciati in Italia) Ogni 15 giorni una controrassegna stampa sull’ ”informazione faziosa”. Conduce un consigliere comunale di Bologna, dove si sono avute tensioni BOLOGNA – Il primo a finire nel mirino è stato addirittura Fiorello per la sua … Continua a leggere Ossigeno per l’informazione: giornalisti sotto accusa sulla web tv di Grillo

Un giornalettismo in cerca di padrone? La brutta vicenda della pubblicità di #ForzaNuova sul blog di #Grillo e la disinformazione 2.0

  • E’ successo che ieri, sabato, è comparsa sul blog di Beppe Grillo (il blog più visto in Italia e organo ufficiale del M5S) un banner che riportava a una notizia relativa a un’iniziativa di Forza Nuova (organizzazione della destra estrema xenofoba) in Puglia.
  • E’ successo che poco dopo in rete siano iniziate a circolare foto della Home page del
  • blog di Grillo che documentavano il fatto.
  • E’ successo che per almeno 6 ore la notizia fosse ben visibile sulla Home.
  • E’ successo che il Corriere.it facesse un piccolo pezzo sulla vicenda.
  • E’ successo che anche altri iniziassero a segnalare la vicenda.
  • E’ successo che su tutti i social network (Facebook e Twitter) esplodesse il caso Grillo che pubblicizza Forza Nuova.
  • E’ successo, in passato molto recente, che Forza Nuova non abbia mai nascosto le sue simpatie per M5S e Grillo e che in più riprese pubblicamente abbia offerto una sorta di alleanza su alcuni temi (uscita dall’euro e non cittadinanza per i cittadini stranieri e i figli nati in Italia dei cittadini stranieri).
  • E’ successo che in molti abbiano inevitabilmente collegato queste dichiarazioni recenti di Forza Nuova con l’evidente pubblicità alla stessa organizzazione di ultra destra comparsa ieri  sul blog di Grillo.
  • E’ successo che dopo ore, e dopo che ormai tutta la rete era invasa dalla notizia, l’aggregatore Tze Tze (gestito e di proprietà della Casaleggio associati che è la stessa società che gestisce il blog di Grillo) che era la fonte del banner ripreso dal blog di Grillo, abbia rimosso dalle sue pagine la notizia relativa cancellandone ogni traccia.
  • E’ successo che invece della solita ondata in rete di commenti e attacchi e urla su “complotti” contro Grillo e il moVimento (a cui ci hanno abituato da tempo) i simpatizzanti di M5S e i militanti della stessa organizzazione politica siano stati praticamente in silenzio.
  • E’ successo che una testata giornalistica, e solo lei, abbia invece lanciato anatemi contro la “bufala” con fantasiose ricostruzioni di come erano andati i fatti. Sto parlando di Giornalettismo.it Continua a leggere “Un giornalettismo in cerca di padrone? La brutta vicenda della pubblicità di #ForzaNuova sul blog di #Grillo e la disinformazione 2.0”

Beauty contest, TeleJato, quando l’economia governa vita e libertà

Dicono che a giugno taglieranno la spina. Dicono che circa 200.000 persone perderanno la loro voce. Dicono che queste sono le leggi del mercato, se non hai i soldi per comprarti un diritto non puoi neanche esercitare un dovere. Dicono che c’è un mare di gente che brinderà quando quella porta sarà chiusa. Dicono che va bene così, i provocatori devono essere isolati. Dicono che la mafia non esiste e se mai è esistita lo è stata solo perché c’era gente che raccontandola le dava importanza. Dicono che non bisogna disturbare il navigatore. Dicono che per andare in video bisogna avere un editore. Dicono che per avere un editore bisogna essere obbedienti. Dicono che non bisogna pensare male del trasformismo. Dicono che il patto con il diavolo non è poi così male basta farci l’abitudine. Dicono che per vivere bisogna andare porta a porta con il cappello in mano. Dicono che la politica “del bene” non può mai essere criticata. Dicono che gli affari sono affari e chi se ne fotte della libertà di informazione. Dicono che chi ha i baffi, parla in dialetto, si fa capire dalla gente, spiega le cose in modo semplice e macina chilometri, impreca, si incazza, ride, vive, sbatte il muso, suda, non dorme e vive di malox e sigarette non abbia diritto di considerarsi giornalista. Dicono che chi mette la propria vita sul piatto della bilancia sia un fesso. Continua a leggere “Beauty contest, TeleJato, quando l’economia governa vita e libertà”

Quarto potere. Cronaca di un’agonia (anticipazione dal prossimo numero de I Siciliani – giovani)

Il numero in cui è inserito questo pezzo sarà in linea domenica 29 sul sito www.isiciliani.it

di Pietro Orsatti

Esco di casa e lungo la salita che mi porta all’edicola conto le monetine per comprare un quotidiano. Rito scaramantico da fare dopo la prima notte trascorsa in una casa nuova. Una casa sudata e combattuta oltre ogni limite. E forse per questo ancora più importante. Rito, quello del giornale da sfogliare con il sapore del caffè in bocca, urgente come quello di entrare dal fornaio a comprare il primo pane ancora tiepido di forno o incollare l’etichetta con il proprio nome sulla buca della posta. Leggo velocemente i titoli, mi fermo su qualche sommario. Attacco un pezzo, lo abbandono. Poi vado alle pagine dello sport e alla fine a leggere se ci sarà qualche film decente la sera in tv. Delusione. Amarezza. Giornale non letto e lasciato sul sedile di un pullman di pendolari. Da uno che ha passato la vita a scrivere sui giornali non è un buon segnale.

Continua a leggere “Quarto potere. Cronaca di un’agonia (anticipazione dal prossimo numero de I Siciliani – giovani)”