Il rottamatore con il manganello. Come si mette in piedi la nuova strategia della tensione

Ast: momenti tensione a sit in davanti ambasciata tedescaRiporto testuale lo sfogo del segreatario della Fiom Maurizio Landini postato su Fb (e sembra di sentire la sua voce)

“Non ci muoveremo dal ministero dello Sviluppo Economico finché non saremo ricevuti dal Governo. Siamo partiti in corteo con i lavoratori dell’Ast di Terni e ci hanno menato. Ero davanti a prenderle anche io. Non siamo delinquenti, non si mena chi è in piazza a difendere i lavoratori.

Appena siamo partiti in corteo siamo stati caricati senza alcuna motivazione. Anch’io ho preso le botte dai poliziotti. Alcuni dei nostri sono finiti in ospedale, ma non finisce qui.

In questo paese di ladri basta picchiare chi paga le tasse. È una vergogna. Il governo deve rispondere adesso: dica qualcosa invece di fare slogan del cazzo. Chiedano scusa ai lavoratori.

Questo paese esiste perché c’è la gente che lavora. Hanno rotto le scatole, noi che lavoriamo dobbiamo essere picchiati da chi per vivere deve lavorare? Se la prendono con gli unici onesti? Ma come siamo messi! Nessuno si è fatto sentire, non siamo mica alla Leopolda noi”.

Cosa è successo, e cosa sta continuando ad accadere oggi a Roma? Ecco la ricostruzione offerta dal Corsera (la scelta della testata non è casuale).

La faccia peggiore di questo governo si materializza oggi nel manganello facile dopo aver assistito a insulti, calunnie (ah! Pina Picierno che scivolone epocale che hai fatto oggi), minacce, rifiuto al dialogo e al confronto, delegittimazione degli inetrlocutori, disinformazione (e occupazione bulimica dei media), pseudo riforme fatte da un governo a maggioranza di centro sinistra che neanche il peggior Berlusconi  si sarebbe immaginato di mettere su carta, svuotamento di ogni prerogativa legislativa per il parlamento.

Ora si passa alla maniere forti. Consapevoli, da narcisisti irresponsabali, che così si innesca un’escalation che può condurre in brevissimo tempo al clima di 40 anni fa. Agli anni della strategia della tensione, del terrorismo, della violenza di piazza, delle stragi.

Come è orribilmente vecchio questo nuovo arrogante carrozzone di miracolati.

p.s (se poi pensiamo che questo schifo che sta andando in scena a Roma con la polizia che smanganella operai e sindacalisti proprio nel giorno in cui esce fuori la notizia di quel miliardo e passa di euro per il Ponte sullo Stretto di Messina… )

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...