Il Grande Raccordo Criminale inizia così. Attacco e appuntamenti

grc_cover

Grande Raccordo Criminale di Floriana Bulfon e Pietro Orsatti inizia così

«Sta storia sta a finì ‘no schifo». Se ne sta seduto su una
sedia di plastica, tra gli scarichi dei motorini, al bar di un
quartiere che fino a trent’anni fa era considerato perife-
ria e che oggi è quasi centro. Al collo, segnato dal sole e
dall’età, qualche etto d’oro. In una mano il “peroncino”
di ordinanza, nell’altra il pacchetto di Marlboro. Un bar
in quella terra di mezzo che separa Tor Marancia dalla
Montagnola, sospesa fra le case popolari e la collina re-
sidenziale di Poggio Ameno, dove negli anni Settanta e
Ottanta le “batterie” e l’eroina facevano la differenza. In
questo bar ha trascorso una vita intera, vedendo Roma
cambiare. È una figura del passato, una specie in via di
estinzione. Quella del “marangone”, uno che conosce,
media, gestisce i conflitti in un quartiere di periferia po-
polare romana.
«Gente che è ‘scita dar gabbio carica a pallettoni che è
‘nnata subito a incassà cambiali, artri che er gabbio l’han-
no solo sfiorato e zitti zitti hanno investito, se so’ ripuliti,
hanno continuato a fasse li cazzi loro. Co’ tutti, co’ quelli
de fuori, co’ li calabresi, li siciliani, li zingari e poi le ban-
11che e li politici e li palazzinari. I sordi so’ tanti e la fame
pure. Ricordatelo questo. Poi te sorprendi che ce scappa
er morto?»
Il morto? Sarebbe meglio dire i morti: due, dieci, ven-
ti. Più di sessanta negli ultimi anni fra Roma e l’hin-
terland in una serie di esecuzioni con una cadenza al-
larmante. E poi minacce, feriti, attentati a cantieri ed
esercizi commerciali.

 

Il libro lo trovi nelle principali librerie, in formato cartaceo e come ebook in tutti gli store (e per ogni device).

A settembre Grande Raccordo Criminale sarà anche a I Sapori del Giallo a Langhirano (PR) e a Noir Sud a Milazzo (ME). Seguono dettagli sugli appuntamenti

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...