Fare libri. Che siano di carta o #ebook. Quello che facciamo

20120531-204848.jpg

L’estetica è emozione. E l’emozione è tutto. Mette in discussione la ragione, la logica, la fede. Un libro senza estetica e senza emozione si ferma al conformismo. Non smuove le coscienze, non modifica la realtà, non avvia processi. Non ti fa vedere avanti. Non ti aiuta a capire chi sei.
Il conformismo congela la storia e le idee. Il conformismo è la superficie in cui si specchia il mercato culturale di oggi, che esclude, emargina, non tollera deviazioni, esperimenti, passione. La poesia è accessoria. Come lo diventa la ricerca e la narrazione della realtà. Questo avviene sempre più spesso, sempre più scientificamente. Per dirlo con chiarezza oggi le ombre di un Pasolini, la sua estetica scavata nella sua stessa carne, non troverebbero spazio nel mercato editoriale. Così come gli incubi di un Pavese, la passione del ragionamento di un Sciascia, i giochi di prestigio di un Ionesco. Il ruolo dello scrittore, in quanto narratore ancor prima che intellettuale, oggi è ridotto a seriale ripetizione di schemi ben rodati e testati. Si va sul sicuro. Si vende ossessivamente quello che si è già venduto. Fino a raschiare il fondo del barile.
Un fenomeno comune a tutto l’occidente ma che in Italia raggiunge livelli di un ipocrisia conformista ineguagliabile.
Ovunque rimangono spazi di sperimentazione, di dialogo fra il mercato e la sperimentazione. Qui no. Il mercato, consapevole della propria pochezza non tollera la diversità, il processo estetico e creativo che non sia finalizzato alla monetizzazione.
Se questo è valido per il mercato librario ancor di più lo è per gli editori dell’informazione, dove addirittura oggi emerge il fenomeno del conformismo anticonformista.
Soluzioni? Ricominciare a pensare libri, a sognarli. E rimettersi in gioco facendosi editori se necessario. È quello che sto cercando di fare, e in buona compagnia. Scavalcando i limiti economici grazie alle tecnologie e al nuovo mercato di nicchia degli ebook. Che non sono gadget, come ci vorrebbe far credere il sistema editoriale italiano. Ma libri. Emozioni. Estetica. Lavoro. Rimettendo al centro la ricerca e gli autori. Perché questo sono. Questo siamo.
Questo quello che stiamo cercando di fare con @orsatti63 eBook editions. E ora abbiamo bisogno di voi. Di voi che i libri estranei al conformismo li sognate ancora. Di voi, lettori. Complici.

http://orsatti63.tumblr.com

Advertisements

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...