Il “polliticamente” corretto – Una Nota Inutile

20111011-133244.jpg

Oggi non parlerò di politica e politici. Tutta colpa di un meraviglioso panino con la frittata avanzata da ieri sera che mi sono mangiato prima di andare a lavurar e che mi ha reso decisamente più propenso alla riflessione che alla polemica. Oggi mi sento decisamente portato, finalmente, ad affrontare argomenti filosofico-esistenziali. Ed eccomi qui, infatti, a riflettere su uno dei grandi mali di questo inizio di millennio: il “polliticamente” corretto.
Premetto, la doppia L non è uno svarione.
Premetto ancora, non parlerò di un concetto astratto ma di una precisa categoria sociale.
Non esiste infatti un concetto generale di politicamente corretto, ma un nutrito e devastante insieme di figure umane definibili come “polliticamente” corrette. Che determinano solo con il loro pre-esistere una serie inimmaginabile di danni.
Ne traccio un identikit.
Il polliticamente corretto fa tutte le cose giuste, dice tutte le cose giuste, si indigna per tutte le cose giuste, vive solo in maniera giusta. È buono per definizione. Perché apparentemente non vuole male a nessuno, non chiede niente a nessuno, si incazza pacatamente, desidera a targhe alterne, si impone solo attraverso altri, sembra sempre cadere dalle nuvole. Il polliticamente corretto si veste in un determinato modo, vota in un determinato modo, ama in un determinato modo, piange per determinate cose, si unisce a ogni possibile coro polliticamente corretto, non critica, non ha dubbi, non si fa domande, non fa domande, è fan di ogni possibile voce e figura polliticamente corretta, applaude nel momento giusto, tifa nel momento giusto, si arrovella (solo per alcuni secondi e a scadenze bimestrali) solo per le cose giuste. Perfino nella trasgressione è conformista. Di un conformismo camuffato ancora più ipocrita del conformismo dominante da cui a parole si dissocia ma a cui aderisce silente per convenienza.
Il polliticamente corretto ha dei miti. Non ha idee sue, gli bastano quelle degli altri. La sua apparentemente bontà incanta per semplicità, leggerezza e trasparenza. Ed è falsa. Più di una menzogna. Più di un errore.
In realtà il neo conformista polliticamente corretto, in tutta la sua apparente bontà, odia di un odio profondo, vive di invidie e frustrazioni, di gelosie mai espresse, di interessi di bassissima cucina mai dichiarati. Un doppio livello destinato a diventare devastazione e continuità dei peggiori equivoci collettivi e privati.
Non appare se non con la sua maschera buona e compiacente. Dolce, gentile, a volte assente ma perdonabile. “Leggerezza”. Forse vacuità. Che tristezza.
Il polliticamente corretto agisce, violento e sotterraneo, senza mai esporre la propria egoistica e sacrosanta lista di desiderata. Lui non chiede mai. Sottrae vita ad altro.
Perché di desideri si vive. Di cose dure e vere. Di dolori e sbagli. Di idee e critiche. Di gioie proprie e non scippate ad altri. Non di vive di letture, del personaggio del giorno, del biologico e dell’equo solidale andato a compare in macchina e pagato con una carta di credito di una banca armata.
Lo ammetto. Preferisco essere lo stronzo integrale che sono che uno stronzo imbellettato. Se lo devo mettere al culo a qualcuno (perdonate la delicata metafora) preferisco farlo e dichiararlo con chiarezza e non gettare una monetina a terra aspettando che l’altro si pieghi per raccoglierla.
E ora caffé e un sorriso per la frittata.

Ps (per favore qualcuno spieghi a Gasparri che per essere politicamente corretto non è necessario comprarsi un palo per la lap dance e installarlo nel tinello)

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...