Il maestro delle linee

0024G-530 (by les brumes)

La stanza era in penombra. Solo un alone di luce da una vecchia lampada da tavolo. Il maestro, stravaccato a pancia all’aria sul divano, rimirava incantato il nulla del soffitto disegnando curve con il pennello dell’immaginazione. “Maestro, a cosa pensi?”. La domanda era sospesa nell’aria, come se fosse lì da un’eternità. “A nulla, è ovvio”, rispose ricominciando a dipingere con gli occhi.
“Maestro, lei ci sta coglionando”. Lui sorrise e non rispose, non subito. Prima doveva tracciare con accuratezza quella linea morbida che aveva in testa. Un linea che lo incantava anche se invisibile nella penombra, che lo rendeva felice anche se non lì, se non presente, se lontana fisicamente. Solo perché esisteva. Da qualche parte c’era davvero quella linea. Solo quando l’ebbe tracciata nitida nella sua mente rispose. “È probabile. Anzi è certo. Ma, perdonate, non mi pare che questo abbia importanza”.
“Lei ci delude, Maestro. Noi attendiamo da giorni  una sua parola, un suo gesto. Uno slogan, la sua voce. E lei invece sta lì a cinchischiare con linee e pennelli immaginari. Ma non è cosciente del suo valore, del suo ruolo, delle sue responsabilità?”.
Il maestro, sempre sorridendo, non perse di vista la sua opera. “Non cincischio, traccio segni della memoria e del futuro. Speranze, sogni, realtà, obiettivi, aspirazioni. Siete voi, troppo presi da voi stessi, non in grado di capire che queste linee sono lì, esistono e rappresentano la salvezza”.
“Maestro, ma quali linee, non vediamo niente. E poi, che cosa dovrebbero rappresentare queste benedette linee?”.
Il Maestro si alzò, senza rispondere, e con tutta calma si infilò la giacca, prese cappello e bastone da passeggio, raggiunse l’uscio e aprì la porta. Solo allora si girò guardando la stanza vuota. “Quelle linee perfette descrivono un culo, ciechi che non siete altro. Anzi IL CULO. Per l’esattezza quel culo. E ora scusate, ho un impegno”. E chiuse la porta alle sue spalle.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...