Ci proviamo ancora

Alla fine si fanno i conti. Dopo trent’anni. Foto in bianco e nero che raccontano una generazione che ci credeva nella possibilità di un cambiamento, che cercava di mettersi in gioco, che viveva. Viveva di sogni, di utopie. Ora lo specchio restituisce cicatrici che non solcano solo la pelle. Ma non c’è dolore.
Le nostre storie personali sono ancora, dopo tutto questo tempo, profondamente politiche. Ognuno per sé. Ma anche insieme quando ci riesce.
Alla fine si fanno i conti e si fa l’elenco delle occasioni perse, degli errori fatti, di quello che si è abbandonato lungo la strada. E poi ci si ricorda di quella passione che ciascuno di noi, a modo suo, aveva dentro. Per le cose fatte insieme. Quel senso dell’esserci che ci ha dato il coraggio, allora, di provare a cambiare le cose. Ci siamo bruciati? Forse. Ci siamo persi? Anche. Ma ci abbiamo provato. Abbiamo buttato il cuore oltre l’ostacolo almeno una volta nella vita. E quel coraggio, alla fine, c’è sempre tornato.
Oggi ci troviamo qui, con molto passato davanti, a fare il bilancio di quello che non siamo riusciti a “chiudere”. Ricordandoci delle vittorie che ci siamo fatti sfuggire dalle mani. Ossessionati dai nostri fantasmi. Di quell’insieme che poi si è trasformato in solitudine. Ognuno di noi, privatamente, singolarmente, ci prova ancora. Chi facendo sindacato, chi operando nel sociale, chi semplicemente vivendo. Piccole tracce. Le lasciamo cercando di rompere il silenzio di questi tempi. Cercando ancora, con una timidezza inevitabile, di mischiarci con chi si affaccia ora. Lo facciamo ancora, con stanchezza a volte, di darci un senso. Di sentirci oggetti di un collettivo.
Lo facciamo ancora, facendo un giornale, che sia fatto di carta o no. Dando un senso alle nostre parole, alla nostra esperienza, alla nostra capacità, ancora, di stupirci. Lo facciamo scordandoci le cicatrici, cercando di essere oggetti politici. Parti di un pubblico, di una collettività.
Ci proviamo ancora. Ancora una volta.
Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...